Non lo avrei mai scelto. Però è capitato, insieme a tante altre cose della mia vita che non avrei mai pensato di vivere.

Anonima di 35 anni

“Non lo avrei mai scelto. Però è capitato, insieme a tante altre cose della mia vita che non avrei mai pensato di vivere.”

Il 24 dicembre del 2012 mi è stato diagnosticato un cancro al seno.

A quel punto della mia vita avevo: 35 anni, 2 figli di 1 e 3 anni, un marito, un lavoro e un problema grandissimo da affrontare.

Da quel momento sono diventata: Onco 12 (dodicesimo paziente oncologico dell’area pre-ricoveri) Iniettorato 1426 delle ore 8 (la privacy dell’Istituto dei Tumori vieta di chiamare i pazienti per nome, e forse anche le cure) la “Poveretta-mammamia” per l’infermiera dei prelievi e per la maggior parte di quelli a cui raccontavo la diagnosi.

In tutti questi mesi,

Per gli altri sono stata: coraggiosa, sfortunatissima, un eroe, una donna con due palle enormi, una madre eccezionale, brava, più fortunata di qualunque amico o parente che ci era già passato e che era stato molto peggio di me, una combattente, sana (questo solo per la mia mamma).

Per me sono stata: terrorizzata, disperata, disorientata, annientata, pelata e implume, fiduciosa, speranzosa, triste, preoccupata, sollevata, malata, stanca, altrove, fortunata, viva e sopravvissuta.

Ora, la mia vita sembra uguale a prima. Io sembro uguale a prima. Il seno sembra uguale a prima.

Ma tutto è un po’ diverso, qualcosa è proprio meglio di prima e qualche cos’altro proprio no.

La paura e l’incertezza sono diventate consuetudini. Ma anche lo sbigottimento per un bagno nel mare con i capelli che si bagnano e le braccia che nuotano di nuovo.

Non lo avrei mai scelto. Però è capitato, insieme a tante altre cose della mia vita che non avrei mai pensato di vivere. Ed è parte della mia storia, mia, dei miei bambini e di tutti quelli che ci vedono qualcosa dentro e quindi la racconto, fino a qui.

….. del domani non v’è certezza… questo vale un po’ per tutti.

 

Commenti su “Anonima di 35 anni

  1. Ciao, volevo segnalare a tutte l’importanza di dedicarsi del tempo dopo aver affrontato il lungo percorso, dopo la diagnosi di cancro al seno.
    Il corso di Yoga di Aldene, mi è di grande aiuto, 1 ora e 30 minuti dedicati a me stessa, Aldene, con la sua voce dolce, mi scalda il cuore e mi libera la mente.

    Provate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *